Il cibo

Tutto in Sardegna è semplice, anche il cibo e le ricette: poche spezie, pochissime salse.

Ma, credetemi, è tutto buonissimo (vero FJ?).

Cominciamo con gli antipasti di mare: polpo, cozze, tonno e gamberi.

Naturalmente, il piatto principale è la pasta (siamo italiani, in fondo). La ricetta più famosa è quella dei malloreddus alla campidanese (gnocchi, in italiano), con la salsiccia.

Malloreddus alla campidanese
Malloreddus alla campidanese

Il pane tipico, chiamato in sardo coccoi (coccò in italiano), è fatto con semola di grano duro e ha una forma particolare (qualcuno potrebbe chiamarlo “pane dinosauro”…).

Dinosaur bread???
Gnam gnam

Un altro piatto tipico sono i culurgiones, una pasta fresca ripiena di patate, pecorino, cipolle e menta. Di solito si servono con sugo di pomodoro e burro.

E non potevano certo mancare i dolci… Siamo a carnevale: in questo periodo da noi si mangiano le zippole, delle specie di ciambelle fritte e ricoperte di zucchero.

Squisite, ma pesanti…

Che mangiata! Una bella passeggiata è quello che ci vuole per digerire.